Struttura dell' IMO - NOINAVI

NOINAVI
Logo compassosquadra
Vai ai contenuti

Struttura dell' IMO

IMO , agenzia delle Nazioni Unite, è l’Organizzazione Marittima Internazionale responsabile delle misure per migliorare la sicurezza e la prevenzione dell'inquinamento marino proveniente dalle navi.
L'IMO non avendo potere legislativo, adotta una determinata norma, che sarà poi attuata dagli Stati che ne faranno legge. Con la ratifica di una Convenzione dell’IMO, lo Stato firmatario, la rende parte del Suo sistema lefislativo, la applicherà facendola osservare.
Struttura e scopo IMO
Assemblea
L’Assemblea è l’organo di maggior rilievo dell’Organizzazione; è l’organo di governo composto dagli Stati membri dell’IMO.
L’Assemblea si riunisce regolarmente ogni due anni in “sessione ordinaria”, ma potrebbe anche riunirsi in “sessione straordinaria”, se ritenuto necessario.
L'Assemblea approva il programma di lavoro, vota il budget cui contribuiscono tutti gli Stati membri.
L'Assemblea elegge il Consiglio.
Consiglio
 Il Consiglio ha la durata di due anni, all’interno di due sessioni assembleari ordinarie; esso opera per conto dell’Assemblea ed è responsabile dei lavori dell’Organizzazione; si riunisce due volte all’anno.
Il Consiglio svolge tutte le funzioni dell’Assemblea, ad eccezione di quelli proprie dell’Assemblea, quali raccomandare l'adozione di norme di sicurezza marittima prerogativa del Comitato per la sicurezza marittima.
I progetti di strumenti internazionali e le raccomandazioni formali devono essere approvati dal Consiglio prima di poterli presentare all'Assemblea.
Il consiglio è formato da 40 membri eletti dall’Assemblea per la durata di due anni:
  • 10 membri mandatari di Stati con i maggiori servizi marittimi internazionali,
  • 10 membri per gli Stati con il più grande commercio marittimo internazionale,
  • 20 membri per gli Stati, non eletti nelle due categorie, aventi interessi nel trasporto marittimo o nella navigazione.
Segretariato
E’ composto dal Segretario generale e da circa 300 dipendenti internazionali collocati presso la sede dell'Organizzazione a Londra.
I Comitati
  • MSC Maritime Safety Committee
    Il comitato per la sicurezza marittima è composto da tutti gli Stati membri dell'IMO. Opera per mezzo di sottocomitati per l’esame di qualsiasi questione nell'ambito dell'Organizzazione che riguardi la sicurezza della navigazione.
  • MEPC Marine Environmental Protection ommittee
    Il Comitato per la protezione dell'ambiente marino è composto da tutti gli Stati membri dell'IMO. Opera per l’esame di qualsiasi problematica della prevenzione e del controllo dell'inquinamento causato dalle navi.
    MEPC è stato istituito per la prima volta come organo sussidiario dell'Assemblea e portato a pieno status nel 1985.
  • LEG Legal Committee
    Comitato giuridico è composto da tutti gli Stati membri dell'IMO. Opera per l’esame di qualsiasi questione legale nell'ambito dell'Organizzazione; è inoltre autorizzato a svolgere qualsiasi compito nell'ambito dela sua missione che possa essere assegnato da o in virtù di qualsiasi altro strumento internazionale e accettato dall'Organizzazione.
    Il Comitato fu istituita all'indomani dell’incidente del Torrey Canyon del 1967 per affrontare i problemi giuridici derivanti dall’evento di inquinamento marino.
  • TC Tecnical Committee
    Il Comitato di Cooperazione Tecnica è composto da tutti gli Stati membri dell'IMO, è stato istituito nel 1969 come organo sussidiario del Consiglio ed è stato istituzionalizzato mediante un emendamento alla Convenzione IMO entrata in vigore nel 1984. Il comitato coordina i lavori dell'IMO nel fornire assistenza tecnica nel settore marittimo, in particolare ai paesi in via di sviluppo.
  • FAL Facilitation Committee
    Il Comitato di facilitazione composto da tutti gli Stati membri dell'IMO, è stato istituito come organo sussidiario del Consiglio nel maggio 1972, istituzionalizzato nel dicembre 2008 (con emendamento alla Convenzione IMO). FAL, nei lavori dell'IMO elimina le formalità non necessarie e la "burocrazia" attuando tutti gli aspetti della Convenzione.
 
I sottocomitati
  • Sub-Committee on Human Element, Training and Watchkeeping (HTW);
  • Implementation of IMO Instruments (III);
  • Navigation, Communications and Search and Rescue (NCSR);
  • Pollution Prevention and Response (PPR);
  • Ship Design and Construction (SDC);
  • Ship Systems and Equipment (SSE);
  • Carriage of Cargoes and Containers (CCC).
In precedenza i sottocomitati erano nove diversamente formulati dagli odierni, che sonostati ristrutturati nel 213.
Organigramma IMO
Torna ai contenuti