Capitolo VII TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE - NOINAVI

NOINAVI
Logo compassosquadra
Vai ai contenuti

Capitolo VII TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE

PARTE A TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE IN COLLI
Regola 1    Definizioni
Regola 2    Applicabilità
Regola 3    Prescrizioni per il trasporto di merci pericolose
Regola 4    Documenti
Regola 5    Manuale per il Fissaggio del Carico
Regola 6    Rapporti sugli incidenti che coinvolgano merci pericolose
PARTE A-1 TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE IN FORMA SOLIDA ALLA RINFUSA
Regola 7    Definizioni
Regola 7-1 Applicabilità
Regola 7-2 Documenti
Regola 7-3 Prescrizioni relative allo stivaggio ed alla segregazione
Regola 7-4 Rapporti sugli incidenti che  coinvolgano merci pericolose
PARTE B COSTRUZIONE E DOTAZIONI DELLE NAVI CHE TRASPORTANO PRODOTTI CHIMICI LIQUIDI PERICOLOSI ALLA RINFUSA
Regola 8    Definizioni
Regola 9    Applicabilità alle navi chimichiere
Regola 10 Norme per le navi chimichiere
PARTE C COSTRUZIONE E DOTAZIONI DELLE NAVI CHE TRASPORTANO GAS LIQUEFATTI ALLA RINFUSA
Regola 11  Definizioni
Regola 12  Applicabilità alle navi gassiere
Regola 13  Norme per le navi gassiere
PARTE D NORME PARTICOLARI PER IL TRASPORTO IN COLLI DI COMBUSTIBILE NUCLEARE IRRADIATO, PLUTONIO E RIFIUTI CON UN ALTO LIVELLO DI RADIOATTIVITÀ A BORDO DELLE NAVI
Regola 14  Definizioni
Regola 15  Applicabilità alle navi che trasportano carico INF
Regola 16  Norme per le navi che trasportano carico INF
PARTE A TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE IN COLLI
IMDG Code è l’”Intemational Marittime Dangerous Goods Code”, adottato dal “MSC” .
Merci pericolose sono le sostanze, i materiali e gli articoli trattati dall’IMDG Code.
In colli” sono le merci dentro al contenitore previsto dall’IMDG Code.
La Parte A di questo capitolo, si applica a tutte le navi che trasportino delle merci pericolose in colli, comprese le navi <500 TSL. Le disposizioni della parte A non si applicano alle provviste di bordo ed alle dotazioni della nave.
Il “Governo firmatario” provvederà affinché siano emanate, precise istruzioni atte a fronteggiare l’emergenza ed a provvedere al pronto soccorso medico in merito ad incidenti che coinvolgano merci pericolose in colli.
Il Codice IMDG detta le disposizioni di trasporto delle merci pericolose, cui ci si dovrà attenere.
Da CSS Code, definizioni.  Unità di carico potrà essere un veicolo, un container, un pianale, un pallet, una cisterna portatile, un'unità imballata o qualsiasi altra entità, ecc., e un'attrezzatura di carico, o qualsiasi parte di essa, che appartiene alla nave ma non è fissata alla nave.
CSS Code Principle of dunnage
1) Bobina
2) pagliolato
3) coppia di cunei
4) fondo-stiva
5) scivolo
6) doppio fondo
7) paramezzale di sentina
Protezione anti slittamento
1) Travi verticali
2) stecche orizzontali
3) cavo d’acciaio di ritenuta
4) ritegno (costola o golfare)
5) pagliolo
6) zeppe o cunei
Sia le informazioni relative al trasporto di merci pericolose in colli che il certificato di carico del contenitore/veicolo saranno conformi alle disposizioni del Codice IMDG. Tali documentazione sarà a disposizione dell'Autorità dello Stato di approdo.
Le navi che trasportano siffatte merci devono avere una distinta od uno specifico manifesto di carico o piano di stivaggio, che dichiari, in accordo con la classificazione stabilita nell’IMDG Code, le merci pericolose e il loro stivaggio. Una copia di uno di questi documenti sarà  disponibile, prima della partenza, per l’Autorità portuale dello Stato.
I carichi devono essere caricati, stivati e rizzato in modo sicuro per la durata del viaggio in conformità con le disposizioni del “Cargo Securing Manual”, redatto in conformità al modello a quello di cui alle linee guide emanate dall’IMO.
Nell’eventualità di una perdita fuoribordo di merci pericolose, il Comandante, dovrà redigere immediatamente il rapporto dell’evento nella maniera più dettagliata possibile.
Il rapporto  dovrà essere presentato al più vicino Stato costiero. Il rapporto deve essere redatto in conformità ai principi generali e delle linee guida emanate dall’IMO.
Se la nave fosse abbandonata o se il rapporto fosse incompleto o non disponibile, la Compagnia dovrà provvedere al dovuto, in sostituzione agli obblighi imposti al Comandante della nave.
La marcatura deve avere la forma di un quadrato posto con un angolo di 45°. Il simbolo (pesce e albero) deve essere nero su bianco o su uno sfondo di contrasto adeguato. Le dimensioni minime devono essere 100 mm x 100 mm e la larghezza minima della linea che forma il diamante deve essere 2 mm. Se le dimensioni della confezione lo richiedono, le dimensioni / lo spessore della linea possono essere ridotte, a condizione che il segno rimanga chiaramente visibile. Dove le dimensioni non sono specificate, tutte le caratteristiche devono essere approssimativamente proporzionali a quelle mostrate.
inquinante marino
PARTE A-1 TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE IN FORMA SOLIDA ALLA RINFUSA
Merci pericolose solide alla rinfusa: qualsiasi materiale in parti di composizione e pezzatura generalmente uniforme, composto da granuli o parti di qualsiasi altra dimensione, usualmente trattato nell’IMDG Code e caricato direttamente nelle stive della nave senza alcun contenitore.
Questa parte si applica a tutte le navi, comprese quelle < 500TSL, che trasportano merci pericolose solide ..., fatto salvo quanto espressamente previsto in altri paragrafi. La nave che vorrà trasportare dette merci dovrà essere conforme alle disposizioni dettate nel seguito di questa parte.
 
Ciascun Governo firmatario, deve provvedere all’emanazione di istruzioni dettagliate per il trasporto in sicurezza, in particolare sulla reazione alle emergenze e pronto soccorso medico per incidenti dovuti al carico.
 
Il documento relativo al trasporto marittimo di merci ... potrà indicare il nome commerciale del prodotto, ma dovrà indicare inderogabilmente il nome tecnico.
 
La nave, che effettuerà il trasporto, deve avere una distinta od un manifesto particolare relativo alle merci pericolose, che ne indichi anche la dislocazione a bordo. In alternativa si potrà utilizzare il piano di carico dettagliato. Come detto in precedenza, copia del documento sarà fornita all’Autorità competente prima della partenza.
 
Le merci ... saranno caricate e stivate in modo sicuro, tenendo conto della loro  natura; i carichi incompatibili tra di loro saranno stivate separatamente. Merci che potrebbero dar luogo a riscaldamento o combustione spontanee potranno essere trasportate solo a condizione che si siano prese le opportune misure di sicurezza (es. inertizzazione, ventilazione, etc.). A tale proposito ci si riferisca al BLU Code.
 
Rapporti sugli incidenti che coinvolgano merci pericolose
 
Analogo a quanto detto in precedenza.
PARTE B COSTRUZIONE E DOTAZIONI DELLE NAVI CHE TRASPORTANO PRODOTTI CHIMICI LIQUIDI PERICOLOSI ALLA RINFUSA
International Bulk Chemical Code, IBC Code” è il Codice intemazionale per la costruzione e le dotazioni delle navi adibite al trasporto alla rinfusa di prodotti chimici pericolosi.
Il Codiceè stato adottato dal MSC.
Nave chimichiera” è quella nave da carico atta al trasporto di qualsiasi prodotto liquido alla rinfusa, elencato nel Capitolo 17 dell’’“IBC”.Code.
La Parte "B" si applica a tutte le navi chimichiere costruite a decorrere dal 1° luglio 1986.
Nuovo codice
Il 1° luglio 1986 segnando il confine, supera il preesistente "BC" Code, per lasciar posto al nuovo codice: IBC Code. Il nuovo Codice per il trasporto di prodorri nocivi alla rinfusa è denominato "International Bulk Chemical Code". Esso detta le normeper la costruzione e le attrezzature delle navi chimichiere. Nelle regole 17 e 18 elenca i prodotti chimici con il nome della sostanza base , il grado di pericolosità ed il tipo di nave chimichiera che potrà trasportare i "chemicals". L'ultimo aggiornamento del codice ha incluso amche i sistemi di ventilazione ed altre attrezzature per il trasporto sicuro.
Le navi "chimichiere" devono soddisfare anche i seguenti requisiti:
Ogni nave chimichiera che subisca riparazioni, cambiamenti, modifiche e conseguenti variazioni nel suo equipaggiamento deve continuare a soddisfare almeno le prescrizioni applicabili al momento della sua costruzione.
Requisiti per le navi chimichiere
 
La nave chimichiera deve essere conforme ai requisiti dell’ IBC Code e deve essere ispezionata e certificata come previsto nel Codice.
 La nave chimichiera in possesso del certificato (IBC) è soggetta al controllo stabilito. A tal fine il certificato deve essere trattato come un certificato rilasciato ai sensi della Regola ... .
Model form of International certificate of fitness for the carriage of dangerous Chemicals in bulk
PARTE C COSTRUZIONE E DOTAZIONI DELLE NAVI CHE TRASPORTANO GAS LIQUEFATTI ALLA RINFUSA
International Gas Carrier Code (IGC Code)” è il Codice intemazionale per la costruzione e le dotazioni delle navi adibite al trasporto alla rinfusa di gas liquefatti.
“Nave gassiera” è la nave da carico costruita od adattata ed impiegata per il trasporto di qualsiasi gas liquefatto alla rinfusa o di altri prodotti elencati nel capitolo 19 dell’“Intemational Gas Carrier Code".
“Nave costruita” è la nave la cui chglia sia impostata o che si trovi ad un equivalente stato di avanzamento della costruzione.
“Ad un equivalente stato di avanzamento della costruzione” significa lo stato in cui si sia iniziata la la costruzione che identifichi quel determinato tipo di nave e la cui costruzione è iniziata o che vi siano almeno 50 t. di struttura o l'1% della peso stimato dalla struttura, assumendo il valore minore fra i due.
Questa "Parte", fatto salvo quanto espressamente stabilito altrove , si applica a tutte le navi gassiere costruite a decorrere dal 1° luglio 1986, debbono soddisfare le prescrizioni di questa parte in aggiunta a qualsiasi altra prescrizione sia applicabile a queste regole.
La nave gassiera che sia sottoposta a manutenzioni dovrà continuare a soddisfare, almeno, le prescrizioni che evigenti alla data di costruzione.
La nave, se costruita prima del 1° luglio 1986. deve, di norma, soddisfare le prescrizioni relative alla data della sua costruzione o, se modificata dopo il 1° luglio 1986 dovrà soddisfate le le regole correnti in quel momento.
Riparazioni, cambiamenti e modifiche di grande entità (major alterationd) e conseguenti variazioni nel suo equipaggiamento dovranno soddisfare le prescrizioni relative alla nave costruita il 1° luglio 1986 per quanto l’Amministrazione giudichi ragionevole e realizzabile.
Una qualunque nave che subisca la trasformazione in nave gassiera, è trattata come nave gassiera costruita alla data in cui tale trasformazione è cominciata.
La nave gassiera deve soddisfare le nonne dell'“International Gas Carrier Code” in aggiunta alle norme di questa Convenzione, al Chapitolo I, Parte B “Sorveglianza e certificazioni”, Regole 8, 9 e 10. in quanto applicabili. Al fine di questa regola, le prescrizioni del “Code" devono essere considerate obbligatorie.
La nave gassiera che sia in possesso di un certificato rilasciato in base a queste disposizioni deve essere sottoposta alla sorveglianza prevista al Chap. I, Regola 9; il certificato deve essere trattato come un certificato rilasciato a nonna del Chap. I,  Regola 12 o 13.
MODEL FORM OF INTERNATIONAL CERTIFICATE OF FITNESS FOR THE CARRIAGE OF LIQUEFIED GASES IN BULK
Parte D Requisiti speciali per il trasporto a bordo di navi di combustibile nucleare irradiato imballato, plutonio e rifiuti radioattivi ad alta attività
Il Codice INF è il Codice internazionale per il trasporto sicuro di combustibile nucleare irradiato imballato, plutonio e rifiuti radioattivi ad alto livello a bordo delle navi.   
INF Cargo indica combustibile nucleare irradiato imballato, plutonio e rifiuti radioattivi ad alto livello trasportati come merci in conformità con la classe 7 del codice IMDG.
Il combustibile nucleare irradiato è il materiale contenente isotopi di uranio, torio e / o plutonio. (utilizzato per mantenere una reazione nucleare a catena autosufficiente).
Il plutonio è costituito dalla miscela di isotopi di plutonio estratto dal combustibile nucleare irradiato dal ritrattamento.
I rifiuti radioattivi ad alto livello sono i rifiuti liquidi risultanti dal funzionamento del sistema di estrazione del primo stadio o i rifiuti concentrati dalle fasi di estrazione successive, in un impianto per il ritrattamento di combustibile nucleare irradiato, o solidi in cui tali rifiuti liquidi sono stati convertiti.
Si applica a tutte le navi adibite al trasporto di carichi INF.
Questa parte e il codice INF non si applicano alle navi da guerra, ausiliari navali o altre navi posseduto o gestito da un governo firmatario e utilizzato, per il momento, solo per servizi governativi non commerciali; tuttavia, ciascuna amministrazione deve garantire, mediante l'adozione di misure appropriate che non compromettano le operazioni o le capacità operative di tali navi da essa possedute o gestite, che tali navi che trasportano carichi INF agiscano in modo coerente, per quanto ragionevole e praticabile, con questa parte. e il codice INF.
Nessuna disposizione della presente parte o del codice INF pregiudica i diritti e doveri dei governi ai sensi del diritto internazionale e qualsiasi azione intrapresa per far rispettare la conformità deve essere coerente con il diritto internazionale.
La nave che trasporta carichi INF deve essere conforme ai requisiti del codice INF oltre a qualsiasi altro requisito applicabile del presente regolamento e deve essere ispezionata e certificata come previsto in tale codice.
La nave in possesso di un certificato rilasciato ai sensi delle disposizioni del paragrafo 1 è soggetta al controllo stabilito ... Riferimento come precedenti.
Etichetta pericolo radiazioni
Simbolo: nero.
Sfondo: metà superiore gialla con bordo bianco, metà inferiore bianca. La metà inferiore deve riportare la parola RADIOATTIVO o in alternativa, quando richiesto, il numero ONU appropriato e la cifra 7 "nell'angolo inferiore.
Torna ai contenuti